IMG20220507111904.jpg
Risorsa 304_300x-100.jpg
WhatsApp Image 2022-05-19 at 17.08.17 (1).jpeg
IMG20220521082817.jpg
IMG20220410140836_01.jpg

Il Miele Ancestrale dei Sentieri

Il ‘Miele Ancestrale’ è un nuovo modo di concepire il miele che in realtà si ispira alla tradizione e all’antichità.
Il benessere delle api non è solo legato al fatto di poterle regalare un ambiente sano e ricco di fiori, ma dal fatto di diminuire in maniera drastica gli interventi invasivi sull’alveare.

Il Miele Ancestrale ha le caratteristiche di tutti i fiori presenti nella nostra zona e sarà un divertente gioco cercare di riconoscere tutte le fragranze che le api hanno racchiuso, con il loro miele, in questa magia.

Simone Santià, l'apicolture che ha ideato questo miele dedica 30 arnie stanziali alla sua produzione. Queste sono posizionate sulle colline di Moncrivello e nei campi della Mirbì di Sergio Germano.


Qui trovano dimora acacie, castagni, lavande, uva, mirtilli, lamponi, corbezzoli, prati di tarassaco e trifoglio, rovi, edera e ciliegi. Un caleidoscopio di profumi, un’incredibile miscela di sapori che la Natura ha voluto regalarci, in un equilibrio che sarà diverso ogni stagione.
Ed in questo sta la sua unicità. 

 


La cristallizzazione, fenomeno assolutamente naturale per il miele, potrebbe essere più frequente per via delle caratteristiche organolettiche e polliniche. Questo non deve spaventarci, anzi la minor presenza di acqua, notoriamente priva di valore alimentare, significa che il Miele Ancestrale racchiude più nutrienti in ogni cucchiaio.
Se da una parte dovremo rinunciare alle nostre abitudini, fatta di mieli monoflorali, con sapori consolidati nella nostra memoria; dall’altra con il Miele Ancestrale diventeremo consumatori consapevoli, rispettosi delle api, e svilupperemo una sensibilità maggiore alle diverse sfumature di gusto presenti nel miele.

logo_sentieri_miele-colore.png

Il Progetto

L'evento si inserisce all'interno del progetto I Sentieri del Miele e del Piccolo Frutto che nasce con l’obiettivo di creare percorsi culturali dedicati a bambini ed adulti lungo la collina di Miralta di Moncrivello.

Apicoltura Simone Santià

Simone Santià inizia la sua attività come produttore di miele hobbista negli anni '90. Nel 2000 decide di aprire la sua azienda di apicoltura nomade e di produrre in maniera ufficiale miele e propoli. Ad oggi gestisce 80 arnie di cui 30, come detto, dedicate al Miele Ancestrale.

Nel suo campo di proprietà a Moncrivello vengono messe a dimora i semi acquistati con il progetto "I Sentieri del Miele e del Piccolo Frutto".

IMG20220519113909.jpg

Acquista il nostro
Miele Ancestrale

Seguici sui nostri social

  • Facebook
  • Instagram